roberto torrusio

teniamoci aggiornati

LA ROMA PIANGE IL SUO PRESIDENTE. SI E’ SPENTO A 82 ANNI FRANCO SENSI

Posted by agenziabarabc su agosto 18, 2008

La Roma e tutto il mondo del calcio italiano sono in lutto per la scomparsa di Franco Sensi, il presidente del club giallorosso. Sensi aveva 82 anni ed era da tempo malato. Da diverse settimane era ricoverato nel reparto di terapia intensiva del Policlinico Gemelli a causa di problemi respiratori. Il decesso è avvenuto intorno alle 23.35 di domenica sera: intorno a lui la moglie Maria e le figlie Rosella, Cristina e Silvia.
I funerali di Franco Sensi dovrebbero avere luogo nella giornata di mercoledì. La famiglia ha fatto sapere che da martedì mattina sarà allestita la camera ardente nel centro sportivo di Trigoria, la “casa” della Roma. L’invito a tutti i tifosi e a tutti coloro che vogliano esprimere cordoglio per la scomparsa è di rendergli omaggio in quella sede.

CHI ERA – Franco Sensi era nato a Roma il 29 luglio 1926, prima ancor della società calcistica che avrebbe guidato (il padre Silvio Silvio, fu uno dei fondatori del club, nato dalla fusione di Alba Audace, Fortitudo Pro Roma e Roman), ma era legatissimo alla terra d’origine della sua famiglia, Visso, in provincia di Macerata, tanto da essere anche eletto sindaco di quella località. Imprenditore del settore petrolifero con la Italpetroli, dal 1993 era presidente della Roma: 15 anni, che ne fanno il presidente più longevo della storia giallorossa, nei quali la squadra ha vinto uno scudetto (nel 2001), due Supercoppe (2001 e 2007) e due Coppe Italia (2006/07 e 2007/08). «Tu sei e sarai sempre la storia della Roma», gli aveva detto di recente Francesco Totti.

IL PRESIDENTE –  Dal padre Silvio aveva ereditato la passione giallorossa: negli anni 1960 divenne vicepresidente durante la gestione di Anacleto Gianni e vide la squadra alzare al cielo il primo (e fin qui unico) suo trofeo europeo: la Coppa delle Fiere. Poi abbandonò l’incarico pur rimanendo sempre legato alla società tanto da salvarla dal fallimento a cui la stava portando Giuseppe Ciarrapico. Nella Primavera del 1993 subentra con Mezzaroma, ma a novembre liquida il suo socio (troppe divergenze nella gestione, tra cui l’arrivo dell’indesiderato Luciano Moggi come ds) e diventa proprietario unico. Il suo primo allenatore è Mazzone, il neo presidente compra tanto: da Balbo a Fonseca, passando per Di Biagio, Lanna, Moriero, Cappioli… Non arrivano i successi ma comincia a farsi strada un giovanotto di belle speranze, Francesco Totti. Iniziano le battaglie nel Palazzo del calcio, Sensi per la sua Roma chiede una dignità pari a quella vantata da Milan, Juve e Inter. A fine anni Novanta, mentre Zeman lancia definitivamente Totti («Il mio unico figlio maschio», l’investitura di Sensi) e la crociata anti doping contro la Juve, Sensi costituisce insieme al collega della Lazio, Cragnotti, a quello del Parma, Tanzi, e a quello della Fiorentina, Cecchi Gori, la società di diritti televisivi Sds che apre la strada all’avventura di Stream. Sempre di quel periodo è l’accordo per il doppio designatore (uno in quota Inter, Milan, Juve, un altro per le quattro «sorelle» del centro). Il 1999 segna l’arrivo di Capello, che due anni dopo farà vincere alla Roma il suo secondo scudetto. Sensi cerca di conquistare la presidenza di Lega nell’estate del 2002, ma il voltafaccia inaspettato di alcuni dirigenti fa crollare la sua candidatura. Inizia allora la lenta fase del suo declino fisico e insieme ad esso i momenti di difficoltà per la Roma, fiaccata dall’allenza tra Milan e Juve e dai problemi economici derivati dall’oneroso (per gli acquisti, tra gli altri, di Batistuta, Emerson e Samuel) secondo tricolore. Per salvare la Roma Sensi si priva di diversi beni personali, come Il Corriere Adriatico e l’Hotel Cicerone. La primogenita Rosella prende in mano la società e la conduce nella fase dell’autofinanziamento. Arrivano Luciano Spalletti, una Supercoppa e due Coppe Italia).

fonte

Annunci

Una Risposta to “LA ROMA PIANGE IL SUO PRESIDENTE. SI E’ SPENTO A 82 ANNI FRANCO SENSI”

  1. Fabrizio said

    Condoglianze più sentite, a tutta la famiglia Sensi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: