roberto torrusio

teniamoci aggiornati

Chiaiano:via blocchi,ora i tecnici

Posted by agenziabarabc su maggio 27, 2008

Rifiuti, indagato il prefetto Pansa

I manifestanti hanno abbandonato il presidio antidiscarica di Chiaiano. Arrivati i tecnici per realizzare i carotaggi che accerteranno l’idoneità del sito. Intanto il quotidiano Il Mattino, citando fonti giudiziarie, scrive che il prefetto di Napoli, Alessandro Pansa, ha ricevuto un avviso di garanzia per irregolarità durante il semestre in cui era stato nominato commissario all’emergenza rifiuti.

Tolta la barricata
I manifestanti di Chiaiano hanno rimosso spontaneamente la barricata di cassonetti che ostruiva l’accesso a via Cupa del Cane, la strada che porta alle cave dove dovrebbe essere aperta la discarica. La decisione è arrivata al termine di una lunghissima discussione fra i manifestanti che hanno trovato l’accordo, accogliendo l’appello fatto dal sindaco di Marano, Salvatore Perrotta, presente sul posto. I manifestanti proseguiranno comunque il presidio pacifico in piazza in attesa che giungano i tecnici che dovranno effettuare i rilievi nelle cave.

No global: “La nostra protesta continua”
“Noi i blocchi non li vogliamo togliere” così Pietro, uno degli esponenti dei centri sociali all’interno della protesta di Chiaiano ha aperto il dibattito in piazza dopo le dichiarazioni pubbliche del sindaco di Marano che aveva chiesto di togliere i blocchi stradali. “Abbiamo aperto la strada che dalla collina di Camaldoli porta alle cave – prosegue Pietro – quindi non c’è motivo di togliere le barriere da via Cupa dei Cani”. La linea dura dei no-global è condivisa però solo da una parte dei manifestanti.

“Abbiamo ottenuto che nella commissione tecnica ci fossero anche gli esperti scelti da noi – spiega un altro esponente del presidio contro la discarica – e abbiamo accettato che i tecnici andassero nella cava per i rilievi. Quindi queste barriere non hanno più senso”. Il dibattito in piazza Rosa de Venti sta continuando, anche se la tensione che si era alzata dopo il discorso del sindaco è scemata.

Indagato il prefetto Pansa
Il prefetto di Napoli, Alessandro Pansa, secondo quanto riferisce il quotidiano Il Mattino, ha ricevuto un avviso di garanzia nell’ambito di un’inchiesta su presunte irregolarità nella gestione del commissariato rifiuti. Pansa è stato commissario per l’emergenza rifiuti per sei mesi, dall’estate scorsa fino a dicembre 2007. L’avviso, secondo quanto riferisce il quotidiano, è stato recapitato al prefetto Pansa dal procuratore di Napoli Giovandomenico Lepore. L’indagine è condotta dai carabinieri.

fonte

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: