roberto torrusio

teniamoci aggiornati

Naomi Campbell in manette all’aeroporto di Heathrow

Posted by agenziabarabc su aprile 3, 2008

La venere nera sarebbe andata in escandescenze per aver avuto problemi con il bagaglio e avrebbe aggredito il personale dell’aeroporto e un poliziotto. Arrestata è stata fatta uscire in manette
Nuovi guai con la giustizia per Naomi Campbell. Dopo aver sputato a un poliziotto la top model è stata infatti arrestata e fatta scendere da un aereo della British Airways al Terminal 5 di Heathrow a Londra. A dare la notizia è stata Sky News. Secondo alcuni passeggeri dell’aereo, la venere nera avrebbe avuto problemi con il bagaglio e sarebbe andata su tutte le furie, aggredendo il personale di bordo e un poliziotto. Sembra addirittura che gli abbia sputato.
La modella, che ha 37 anni, sarebbe stata quindi fatta scendere in manette dall’aereo, intorno alle 16.30 ora locale, per essere interrogata nella stazione di polizia dello scalo londinese.
Il terminal 5 di Heathrow è stato riaperto da pochi giorni ed è subito precipitato nel caos a causa di un concorso di problemi e disorganizzazione, con migliaia di bagagli persi e centinaia di voli cancellati.
Non è la prima volta che Naomi sale agli onori della cronaca per i suoi scatti d’ira. La sua eccessiva aggressività le ha causato già in passato molti guai, denunce e perfino una condanna, lo scorso anno, a pulire i marciapiedi per qualche giorno a New York. Stivali dai tacchi vertiginosi ai piedi e scarponi da lavoro in spalla, la top model aveva timbrato il cartellino presso il Sanitation Department di New York, la nettezza urbana newyorkese per cinque giorni di lavoro socialmente utile, “punizione” inflitta dalla Corte di Manhattan alla modella per aver aggredito e ferito la cameriera Ana Scolavino, lanciandole il telefono cellulare. La modella aveva però trovato il modo per trasformare l’umiliazione in pubblicità, avendo dichiarato l’intenzione di mettere all’asta per beneficenza la “divisa” indossata sul lavoro: “Il ricavato andrà direttamente al Fondo per l’Infanzia di Nelson Mandela”, aveva detto.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: