roberto torrusio

teniamoci aggiornati

Muore un tifoso del Parma, rinviata la partita con la Juventus

Posted by agenziabarabc su marzo 30, 2008

Matteo Bagnaresi, di  28 anni, tifoso del Parma è stato travolto ed ucciso da un pullman di tifosi juventini nell’area di servizio Crocetta Nord tra Asti e Alessandria, sulla A21. Alla notizia della morte del tifoso le due società, di comune accordo, hanno deciso di rinviare la partita in segno di lutto. Su tutti i campi verrà osservato un minuto di silenzio per onorare la memoria del tifoso del Parma.
Matteo Bagnaresi, appartenente al gruppo dei “Boys” gialloblù, ha perso la vita in un’area di servizio dell’autostrada Piacenza-Torino mentre si recava nel capoluogo piemontese per assistere alla partita della sua squadra con la Juventus. Il tifoso si trovava sul piazzale dell’area di servizio quando l’autista del pullman dei sostenitori bianconeri ha fatto manovra e lo ha travolto uccidendolo sul colpo. L’autista – secondo le prime indiscrezioni – mentre spostava il pullman era senza passeggeri e non si è accorto di nulla.
Appena appresa la triste notizia le due squadre hanno deciso di rinviare la partita in segno di lutto. “La Juventus e il Parma – fa sapere una nota della società emiliana, confermata da quella bianconera – con il benestare delle autorità competenti hanno deciso di comune accordo di rinviare la partita in segno di lutto per l’incidente occorso a un tifoso del Parma che stava raggiungendo lo stadio di Torino. Pur trattandosi di una tragica fatalità le due società hanno ritenuto che non ci fossero le condizioni per mandare in campo le squadre”.
La Federcalcio ha fatto sapere che d’intesa con la Lega professionisti sui campi di calcio di Serie A oggi verrà osservato prima delle partite un minuto di raccoglimento in memoria del tifoso del Parma morto questa mattina in un autogrill.
Appena lo speaker dell’Olimpico di Torino ha comunicato la notizia del rinvio della partita il pubblico è uscito in silenzio dallo stadio. Al di fuori dello stadio il deflusso dei tifosi è stato regolare, i pullman dei sostenitori del Parma non sono stati fatti arrivare a Torino. Secondo informazioni attendibili si è appreso che ne erano in viaggio due verso Torino, entrambi fermati dalla stradale alla stazione di servizio Crocetta nord quando è avvenuto l’investimento, alle 12 e 45.
Il presidente del Parma, Tommaso Ghirardi, che ha reso noto il nome del tifoso ha commentato così la tragedia: “E’ una disgrazia e non aggiungo altro. Ed era giusto nel rispetto del lutto per la famiglia di questo ragazzo che non si giocasse. Ringraziamo la Juventus, per aver rispettato il nostro dolore. Alle 13 abbiamo appreso la notizia. Pare sia stata una tragica fatalità”.
“Credo che sia il caso di aspettare la ricostruzione degli eventi – ha detto il presidente della Juventus Cobolli Gigli – mi auguro che il lutto sia causa di una fatalità e non di incontri aggressivi tra le tifoserie. La faccenda è di una gravità enorme”. “Penso che ogni giorno succedano decine di incidenti in Italia – ha proseguito Cobolli Gigli –  ma quando vedono coinvolti dei tifosi mi sembra naturale di prendere la decisione di non giocare. Noi siamo stati informati alle 13. Non tutti hanno la stessa idea. Noi come responsabili delle società siamo convinti di aver preso la decisione giusta. Condivisa dalla Lega e dalla Figc. Non abbiamo ancora deciso la data per il recupero”.
Secondo le prime informazioni, non ancora ufficiali, prima della tragica morte del tifoso nell’autogrill vi sarebbero stati degli “sfottò” fra i sostenitori delle due squadre che, come spesso accade, si incrociano durante le trasferte nelle aree di servizio. Nella stazione di servizio Crocetta -stando alle prime ricostruzioni del fatto –  si sarebbero incrociati un pullman di tifosi del Parma e un pulmino a 9 posti con i tifosi della Juve. Quando i due gruppi di tifosi si sono fronteggiati a parole l’autista del pullman, forse impaurito dalla situazione, è uscito dall’autogrill ed è risalito a bordo del suo mezzo, accelerando e travolgendo con i pneumatici il ventottenne parmigiano. Il giovane è stato soccorso dai sanitari del 118 e trasferito con l’eliambulanza all’ospedale di Alessandria, dove però è giunto privo di vita. Bagnaresi è stato colpito vicino alle colonnine di rifornimento di carburanti. A dare l’allarme è stato il personale della stazione di servizio. L’autista del pullman non essendosi accorto di nulla è ripartito in direzione di Torino dopo qualche chilometro è stato raggiunto dalla Polizia stradale e fermato.
La morte del tifoso del Parma è avvenuta per una triste coincidenza nella stessa giornata di campionato in cui, nel girone di andata, fu ucciso nell’area di servizio Badia al Pino, il tifoso della Lazio Gabriele Sandri.
La data del recupero della partita Juventus – Parma potrebbe essere quella di mercoledì 16 aprile. Ma sarà la Lega a doversi pronunciare ufficialmente.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: