roberto torrusio

teniamoci aggiornati

Cocaina: arresti ad Agropoli. In cella pure pusher di Torre Annunziata

Posted by agenziabarabc su febbraio 20, 2008

Due gruppi in lotta ad Agropoli per la conquista del mercato
La concorrenza dell’emergente Alessandro Romano al gruppo capeggiato da Luigi Ciao Quindici gli indagati
Operazione all’alba Il centro cilentano cinto d’assedio dai finanzieri La droga arrivava da Torre e da Torino

Agropoli. Droga che scorreva a fiumi. Spacciatori pronti a farsi lo sgambetto pur di accaparrarsi nuove fette di “mercato”. Vecchie conoscenze delle forze dell’ordine e giovanissimi incensurati che agivano in maniera differente ma puntavano tutti allo stesso obiettivo: far soldi con la vendita di stupefacenti. E di droga, cocaina in particolare, ne girava davvero tanta ad Agropoli se ieri mattina, quando la cittadina è stata cinta d’assedio da un centinaio di militari della guardia di finanza, c’era chi ne nascondeva ben 800 grammi. Le fiamme gialle sono andate a colpo sicuro, forti dei riscontri ottenuti nel corso di un anno di indagini e che hanno portato all’emissione di sette ordinanze in carcere, di due ai domiciliari e di altre sei misure cautelari, firmate dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Vallo della Lucania, Emma Conforti, su richiesta del pm Vincenzo Rotondo. L’hanno chiamata “Doppio scacco” perché ha permesso di bloccare due blocchi di spacciatori attivi in cittá: non organizzazioni strutturate, ma piuttosto gruppetti che ruotavano ciascuno intorno ad un leader: Luigi Ciao, 37 anni, con precedenti proprio per spaccio oltre che per rapina, e Alessandro Romano, 22 anni appena, incensurato.
L’operazione ha visto impegnati fin dall’alba, insieme ai finanzieri della compagnia di Agropoli diretti dal capitano Salvatore Perrotta, anche i militari di altri reparti del comando provinciale guidato dal colonnello AngeloMatassa. Un enorme spiegamento di uomini necessario per dare corso ai provvedimenti restrittivi ed eseguire numerose perquisizioni. Ne sono state effettuate 27 e hanno dato risultati che, oltre a corroborare il quadro accusatorio, aprono anche nuovi scenari. Come quella compiuta in casa di Filomena Lembo, la giovanissima fidanzata di Romano. E’ nella sua abitazione che sono stati trovati 810 grammi di cocaina.Per lei, che non era destinataria di provvedimenti restrittivi, le manette sono scattate in flagranza di reato. Sullo stupefacente sono in corso accertamenti per comprendere la quantitá di principio attivo, ma dai primi risultati – come confermato in conferenza stampa dal procuratore capo di Vallo, Alfredo Greco, che ha seguito da vicino tutta l’indagine – pare si tratti di droga pura che, una volta tagliata, avrebbe comportato guadagni nell’ordine di centinaia di migliaia di euro.
Non è spuntata fuori, invece, la pistola che pare detenesse uno degli indagati, Luca Esposito. Una circostanza emersa nel corso delle intercettazioni: in una conversazione ascoltata dagli inquirenti, il 23enne avrebbe fatto riferimento all’arma, una calibro 22, da usare per portare a termine una vendetta.
Nel corso del blitz, sono stati anche effettuati dei sequestri: sotto chiave sono finite tre auto – una Porsche Cayman, una Mini Cooper e una Smart – e diversi conti correnti su cui sarebbero affluiti i proventi dello spaccio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: