roberto torrusio

teniamoci aggiornati

Casini-Berlusconi: sull’orlo del divorzio

Posted by agenziabarabc su febbraio 15, 2008

Divorzio in vista dopo 14 anni tra Casini e Berlusconi: ma la trattativa sulle liste elettorali non è ancora definitivamente conclusa.
Dopo 14 anni, tra alti e bassi, la relazione politica tra Pier Ferdinando Casini e Silvio Berlusconi è a un passo dalla rottura. Proprio nel giorno di San Valentino. Il filo del dialogo è appeso a un’ultima telefonata, ma il rapporto appare ormai compromesso.
IL SIMBOLO La direzione dell’Udc, all’unanimità, sancisce all’ora di pranzo che lo Scudo Crociato resterà sulla scheda elettorale, chiedendo a Casini di candidarsi premier. Lui accetta, ma chiede una manciata di ore per fare un ultimo tentativo con il Cavaliere. «Ci risentiremo», annuncia ai dirigenti centristi, ma la telefonata, a meno di sorprese clamorose dell’ultima ora, sembra più una formalità.
Come nei litigi tra marito e moglie, i due si lanciano accuse e ripicche. Silvio ostenta sicurezza sottolineando che nella separazione sarà Pier ad aver avere la peggio. «Il Pdl – attacca di prima mattina – ha un margine ampio, 10-12%, anche senza l’Udc». Mentre, andando da solo, l’Udc «rischia un risultato molto più che modesto». Casini replica altrettanto acido ricordando la sua fedeltà totale sin dal primo incontro, «nella buona e nella cattiva sorte». Quindi rinfaccia all’ex partner le nuove cattive compagnie: «14 anni fa non avremmo mai pensato di dover rinnegare un giorno i nostri valori e le nostre radici per aver cittadinanza in quest’area politica. Oggi questa scelta ci è richiesta con il pretesto della semplificazione: in realtà aderire ad un listone così composto da comprendere Mastella e Fini, la Mussolini e Lamberto Dini, Capezzone e Giovanardi dubito che possa aiutare la governabilità del Paese».
IN SICILIA La rottura Udc-Pdl a livello nazionale si interseca, però, con una partita solo apparentemente locale, quella che si gioca in Sicilia, cassaforte elettorale dell’Udc di Totò Cuffaro, ma dove è molto forte anche Raffaele Lombardo, ex assessore di zù vasa vasa , com’è chiamato Cuffaro nell’isola, e oggi leader del Mpa. Qui il nodo delle alleanze nazionali, come capita da sempre nella storia politica isolana, si incastra con le elezioni all’ambitissima poltrona di Palazzo dei Normanni, sede della Regione. Per ammissione di tutti gli attori in campo, la situazione è assolutamente fluida e solo tra 48 ore si capiranno gli sviluppi. In un clima di sospetti reciproci e in mancanza di parole chiare, le trattative sono febbrili e impazzano le indiscrezioni più diverse.
LA TELEFONATA Quello che è certo è che in mattinata Lombardo ha avuto un colloquio con Silvio Berlusconi. Secondo fonti azzurre, il Cavaliere avrebbe difeso la candidatura di Gianfranco Miccichè a Governatore della Sicilia prospettando a Lombardo una quota di candidature nelle liste Pdl e la prospettiva di un incarico di governo.
Berlusconi, intervistato ieri a “Unomattina”, ha invitato nuovamente i cittadini a non sprecare il loro voto dandolo ai piccoli partiti. C’è spazio anche per una critica a Walter Veltroni che, decidendo di allearsi con Antonio Di Pietro («che ha alle spalle una storia terribile e drammatica»), rischia di sacrificare la riforma della giustizia sull’altare del «giustizialismo».
MASTELLA Poi c’è il problema dell’Udeur di Clemente Mastella che minaccia di correre solo. «Sta alzando il prezzo», sottolinea un senatore azzurro. E Berlusconi? «È fortemente tentato di mandarli tutti al Diavolo», giura un parlamentare di Fi. La matassa si sbroglierà nei prossimi giorni. Anche An ci tiene a non essere accusata di voler rompere con i centristi. «Fino all’ultimo, mi auguro che ci siano i margini per coinvolgere ancora l’Udc», dice Andrea Ronchi, portavoce di Gianfranco Fini.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: