roberto torrusio

teniamoci aggiornati

I ceci del Cilento varcano le Alpi

Posted by agenziabarabc su febbraio 13, 2008

Il territorio come punto di riferimento: è la filosofia che anima la Cop’s di Cicerale, piccola società cooperativa conosciuta per l’apprezzata produzione e commercializzazione dei celebri ceci di Cicerale. Formatasi nel 1997 e presieduta da Michele Palumbo l’azienda, che ha certificazione biologica, riunisce lo spirito imprenditoriale e la passione per il proprio territorio di quattro giovani. Grazie alle fiere di settore e ai mercatini del biologico non sono mancati i contatti importanti: l’obiettivo è arrivare non solo in Europa, come dimostrano i primi approcci con la Germania, ma anche oltre, toccando due mercati interessanti come quello americano e il Giappone

E’ dal 1995 che la Cop’s di Cicerale, azienda agricola specializzata nella coltivazione e commercializzazione del prodotto principe del territorio circostante, i ceci, si è dedicata alla produzione biologica, un’ulteriore conferma ad una filosofia del rispetto del territorio e delle sue peculiarità.
Vocazione biologica che, logicamente, include tutta una serie di elementi altrettanto importanti, come il non utilizzo di pesticidi o concimi di sintesi. L’idea e l’anima di questa azienda è composta da quattro giovani imprenditori: il presidente Michele Palumbo, l’agronomo Renato Corrente, Francesco Serrone e Lucia Procaccini. A raccontare esordi e speranze della Cops è proprio Renato Corrente.
“Tutto inizia circa dieci anni fa, quando abbiamo deciso di promuovere nel migliore dei modi un prodotto di nicchia ormai conosciuto in tutto il mondo”, racconta Renato Corrente, “e così abbiamo intrapreso una serie di strategie che non sono mai state disgiunte dalla vocazione assolutamente biologica ed artigianale”.
Una piccola azienda, dunque, che non può e soprattutto non vuole contare su livelli di produzione dai numeri vertiginosi, che rispetta il territorio anche nelle quantità e che, pur affondando le radici nella tradizione e nel passato, punta al futuro in maniera convinta diffondendo il culto del mangiare sano italiano. Ed è così che si aprono anche per la Cops gli orizzonti dei mercati stranieri.
“Essendo un’azienda con certificazione biologica, partecipiamo a tutte le fiere di settore più importanti”, chiarisce Corrente, “da quella che si tiene qui a Cicerale in estate, ai vari mercatini del biologico in giro per la Regione, consapevoli di avere un prodotto di nicchia, fresco, confezionato con un packaging di sicuro effetto”.
E’ l’Europa il primo mercato di riferimento per l’azienda cilentana.
“Stiamo puntando ad esempio molto alla Germania”, spiega Corrente, “visto che si sta diffondendo una giusta cultura della dieta mediterranea e della necessità di scoprire sapori ricercati e genuini”. Ma i giovani titolari guardano anche in altre direzioni: pensano agli Stati Uniti, ad esempio, oltre che al Giappone.
“Ovviamente la nostra sarà una distribuzione misurata, anche per le quantità limitate di prodotto che realizziamo”. puntualizza l’agronomo,.”non a caso ci indirizzeremo ad un mercato selezionato ed eviteremo proprio per principio la grande distribuzione”.
Non mancano i progetti: il primo è quello di aumentare la gamma di prodotti.
“Vorremmo estendere la nostra gamma di prodotti anche ad altri cereali tipici del territorio”, conclude Renato Corrente, “pensiamo al farro e alle cicerchie, elementi indispensabili della nostra cultura rurale e contadina, oltre che di un’alimentazione sana e genuina”.

fonte:http://www.denaro.it 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: